top of page

UNA TERAPEUTA IN TERAPIA (nascita di un blog)

Aggiornamento: 25 gen 2022


Come nasce l’idea del mio blog?
L’idea nasce da una semplice considerazione: si conosce poco della figura dello Psicoterapeuta e della Psicologia in generale, ci sono ancora troppi pregiudizi e luoghi comuni e quale mezzo migliore del web per avvicinare le persone a questo stupendo e interessante mondo della salute mentale e del benessere psicologico?
Come sono arrivata a questo nome?
L’illuminazione del nome è venuta da una domanda che mi sono posta spesso quando ho iniziato la scuola di Psicoterapia: cosa fa uno Psicoterapeuta in terapia? E ho scelto questa frase “Una terapeuta in terapia”, che sembra l’inizio di uno scioglilingua, come nome di questo nuovo spazio di divulgazione e riflessione professionale.



 

Era tanto che nella mia mente gironzolava l’idea di realizzare un sito internet per promuovere la mia professione; ogni volta che si affacciava alla finestra io chiudevo la finestra... rimandavo perché ogni volta venivano a galla dei dubbi:

in che modo posso trovare una giusta collocazione sul web?

In che modo posso creare una modalità personale che rispecchia me stessa come persona e come professionista?

Non volevo un sito statico, messo lì con una serie di informazioni tutte molto simili a quelle di altri siti di colleghe e colleghi (Ormai ce ne sono tantissimi sul web e pare che se non hai un sito internet non sei al passo con i tempi!).

Avevo molte riserve sull’utilizzo di internet dal punto di vista professionale, sì anch’io avevo dei pregiudizi, degli schemi mentali rigidi riguardo la tecnologia ma poi ho cercato di vedere le cose da un’altra prospettiva e voilà, tutto è stato più chiaro e mi sono detta: Internet può essere un pericolo, una trappola ma è prima di tutto un’opportunità per comunicare con il mondo e allora perché non provare? Infondo ogni strumento non è buono o cattivo a prescindere, dipende dall’uso che ne facciamo!

Sì, era il momento di creare il mio sito ma non solo…volevo dare vita a un Blog, uno spazio virtuale in cui caricare articoli che potessero parlare di ciò che faccio, di cosa mi interesso e anche di ciò che succede nel mondo intorno a me in modo semplice e chiaro; avevo finalmente trovato una strategia per raggiungere l’obiettivo che in altri modi continuo a perseguire nello studio di terapia: far familiarizzare le persone con la psicologia, con la figura del terapeuta e con il concetto tanto usato e abusato, ma secondo me poi poco curato, della Salute Mentale.



Il nome “Una terapeuta in terapia” è venuto di getto mentre pensavo:

qual è la domanda che le persone potrebbero farsi su una professione di cui conoscono poco?

Beh, la stessa domanda forse che mi ponevo io all’inizio del mio percorso di formazione: “Che fa un terapeuta in terapia?”, in poche parole in cosa consiste concretamente il suo lavoro?

E così è nato questo nome che pare quasi l’inizio di uno scioglilingua, che mi è rimasto nella mente fin da subito e che mi pare suoni anche bene a pronuncialo!

L’idea è di raccontare il lavoro dello psicoterapeuta nel concreto, veicolando informazioni non solo sui diversi disturbi mentali e sul disagio psicologico ma anche sulla pratica clinica, come ad esempio l’ approccio cognitivo comportamentale e la tecnica terapeutica EMDR, collegare la psicologia al quotidiano, ai fatti attuali che riguardano la società, la cultura, l’informazione.

L’idea è di scrivere articoli sulle problematiche psicologiche più conosciute (es. ansia, depressione, trauma, genitorialità, difficoltà psicologiche nei bambini e negli adolescenti) e su quelle meno conosciute (es. disturbi di personalità, nuove dipendenze), oltre che su eventuali letture psicologiche di film, canzoni, libri e notizie di rilevanza pubblica e sociale.

Vorrei che fosse uno spazio di riflessione e approfondimento rivolto a chiunque voglia avvicinarsi al mondo della psicologia e del benessere psicologico.

 

Naturalmente è un progetto in divenire che prenderà forma nel corso del tempo e che non ha una strada unica e ben definita, ma questo è il bello dei viaggi, l’importante è avere in mente la meta, poi il percorso si costruisce passo dopo passo. Se avrete voglia e curiosità di seguire questo viaggio insieme a me vedremo cosa succederà, intanto finalmente siamo in partenza e come si dice? Chi inizia è già a metà dell’opera!

50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page